Lun-Sab 8:30/12:30 Lun-Ven 14:00/19:00

La scarlattina

La scarlattina

La scarlattina è una malattia esantematica di origine batterica.

Cos’è la scarlattina? Quali sono le cause?

La scarlattina è un’infezione causata dallo streptococco di tipi SBEGA, sono i principali responsabili dell’origine della malattia e quelli che creano tossine che inducono l’inalzamento della temperatura corporea per poi manifestare a livello cutaneo l’esantema

Questa malattia è trasmessa per via aerea, il battere risiede nella faringe del soggetto affetto e tramite il parlare, starnutire ecc. le goccioline espulse portano con loro il batterio e vanno a infettare le persone che si trovano intorno.

La scarlattina non è una malattia stagionale cioè significa che può presentarsi in tutto l’anno, con un’incidenza maggiore in primavera.

I bambini tra i cinque e i quindici anni sono i soggetti più a rischio nell’essere contagiati ma questo non esclude che ci possono essere casi in persone con età superiore.

Come si manifesta la scarlattina? 

L’esordio è comune all’ influenza, con febbre e mal di gola.

La malattia è divisa in due fasi:

  • Fase pre-esantematica, sintomatologia uguale all’influenza non presenta alcuna macchia sulla cute.
  • Fase esantematica, inizia dopo le 24/48 ore dai primi sintomi viene caratterizzata dalle prime “bolle da scarlattina”, un’eruzione cutanea di color rosso. Dopo di che si rappresentano come dei piccoli puntini rossi in rilievo.

La comparsa di queste macule inizia principalmente a livello inguinale e ascellare per poi diffondersi nel giro di 24 ore sul tronco, arti e viso.

Sul viso sono possibili due tipi di manifestazione:

  • La prima, la maschera scarlattinosa o di Filatow, il rossore si presenta per lo più sulle guance e in maniera più leggera nelle aree del naso e della bocca.
  • La seconda, mostra segni della scarlattina sulla lingua, in gergo comune nominata fragola rossa, con le papille in evidenza e di color rosso vivo. 

Dopo tre - quattro giorni le eruzioni cutanee iniziano a scomparire lasciando al loro posto una desquamazione.

I sintomi più comuni della malattia, sono:

  • Febbre, mal di gola e sintomi influenzali;
  • eruzione cutanea;
  • diffusione delle papule su tutto il corpo,
  • assenza di prurito;
  • lingua a fragola rossa;
  • desquamazione in seguito  al rash cutaneo.

Per accertare l’infezione può essere eseguito un tampone della gola con esame colturale.

Contagio della scarlattina nei bambini 

Nei bambini il contagio di scarlattina può avvenire anche per contagio indiretto, cioè attraverso oggetti contaminati questo perché lo streptococco è in grado di sopravvivere a lungo nell’ambiente.

Per quanto riguarda la contagiosità da parte del soggetto malato può variare in base all’assunzione di una terapia antibiotica. Il rischio di trasmettere la scarlattina con un’adeguata terapia si annulla dopo 48 ore mentre in caso contrario si prolunga per tutta la durata dell’infezione, quindi fino a due - tre settimane.

Come si cura la scarlattina nei bambini?

La scarlattina ha una durata di circa due/tre settimane, durante le quali il contagio come già scritto in precedenza senza cura antibiotica rimane attivo.  Pur essendo una patologia raramente pericolosa, se non viene curata in maniera corretta può comportare a lungo termine esiti di possibili danni renali o al cuore.

L’amoxicillina è la molecola più utilizzata nella terapia di questa malattia poiché non sono stati evidenziati di ceppi resistenti a questo antibiotico.

La terapia va iniziata appena si ha la certezza di essere infetti da tale batterio e il trattamento viene portato a termine dopo dieci giorni.

Esiste un vaccino per la scarlattina?

Ad oggi non esiste un vaccino, una cosa che tutti non sanno però è che la varicella favorisce il contagio della scarlattina e che le due infezioni  possono manifestarsi insieme; quindi vaccinare e vaccinarsi per la varicella può proteggere in parte la comparsa di questa malattia.

Vuoi essere informato sulle ultime novità o ricevere in anteprima offerte e promozioni?

Iscriviti alla newsletter!

Per ulteriori informazioni puoi contattarci adesso