Lun-Ven 8:30/12:30 - 15:00/19:00 Sab 8:30/12:30

Medicina estetica: i trattamenti più richiesti

Medicina estetica: i trattamenti più richiesti

Quando si parla di medicina estetica, spesso l’approccio è orientato o al netto rifiuto o all’utilizzo fin troppo esagerato dei trattamenti.

Come in ogni cosa, l’equilibrio è sempre la scelta migliore: la medicina estetica può aiutare molto nel trattare i primi segni del tempo, dando un piccolo aiuto alla nostra naturale bellezza.

Pelle distesa e luminosa, sguardo aperto e labbra turgide e piene; questi i principali obiettivi che si possono perseguire con successo attraverso questi trattamenti.

Facciamo ora una carrellata dei trattamenti più desiderati di questo settore.

Luce pulsata intensa (IPL)

Conosciuta anche come terapia Flashlamp, la luce pulsata intensa garantisce una pelle del viso luminosa e distesa.

Il trattamento si basa su impulsi di luce ad alta intensità che migliorano l’aspetto estetico e riducono drasticamente rughe e segni del tempo.

Questo trattamento risulta molto efficace anche per il trattamento di macchie e capillari.

Biorivitalizzazione viso

Senza dubbio uno dei trattamenti più amati, la biorivitalizzazione, chiamata anche biolifting, è un trattamento di medicina estetica non invasivo.

Si tratta di un lifting che non necessita del ricorso alla chirurgia e dona elasticità ai tessuti del viso.

Il trattamento avviene attraverso un’iniezione di sostanze nutrienti e farmaci bio stimolanti come l’acido ialuronico, diversi Sali minerali ed un mix di vitamine.

Botulino

Forse uno dei trattamenti più conosciuti: il botulino è in grado di regalare sguardo disteso e pelle senza rughe né segni del tempo.

 Anche in questo caso si procede tramite un’iniezione di botulino, un trattamento che garantisce risultati ottimali ma solo se affidato a mani esperte e professionali.

Filler labbra

Ancora “punturine”, questa volta per migliorare il turgore delle labbra.

Il filler consiste nell’iniezione di sostanze come l’acido ialuronico o quello polilattico.

Fondamentale saper dosare le quantità per evitare l’antiestetico effetto “bambola di plastica”.

Per ulteriori informazioni puoi contattarci adesso